Sahara.it

Sahara.it

il sito dedicato al sahara, alle sue genti ed ai suoi viaggiatori

Allestimento Toyota HDJ80

– Posted in: 4x4, Tecnica

By Andrea D.
Originally Posted Monday, December 19, 2005

Allestimento Toyota HDJ80

In previsione del ritorno in terra d’africa con la nuova vettura (la ho sognata più di 10 anni) sto realizzando, in questi giorni di ferie, qualcosa di vagamente somigliante a quello che Danilo Baggini, sempre su questo forum, ha realizzato sul suo toyotone HJ e che ha pubblicato nell’area tecnica dedicata ai 4X4.

In realtà il mio progetto è assimilabile solo lontanamente al suo in quanto sulla mia realizzazione ho volutamente limitato al minimo il peso accessorio dovuto a scaffalature e scomparti in legno.

Ho sempre preferito usare varie casse in plastica molto resistente, affiancate e fissate con cinghie piuttosto che scaffalature cassetti e similari. Ogni cassa è designata al trasporto di una tipologia di materiale ed in definitiva credo che le tipologie dei materiali possano essere riassunte in: cibo, acqua, attrezzi-pezzi di ricambio, materiale di consumo come fazzolettini, carta igienica, piatti in plastica, posate e poco altro.

Sicuramente la mia realizzazione è molto meno pregevole dal punto di vista tecnico ed estetico di quella di Danilo che ho preso come riferimento. La mia modesta realizzazione in confronto è una cosa molto light, ma vi assicuro efficacissima. Parto dalla convinzione che tutto debba essere a portata di mano, raggiungibile senza dover spostare nulla e facilmente smontabile o riposizionabile in base alle esigenze del momento. Parlo di esigenze del momento perchè nel viaggio che faremo verranno anche dei motociclisti e potrebbe accadere di dover caricare una moto, un pilota o comunque dover rimodulare la disposizione del carico in base a nuove esigenze.

In definitiva il tutto è semplicemente una tavola di legno fissata alla vettura, che a sua volta fa da ancoraggio per tutto il carico. Sempre nell’ottica del “chi lascia la strada vecchia per la nuova…” ho voluto a tutti i costi riciclare il materiale che avevo già usato in Libia e per questo ho eseguito questa realizzazione sulla falsa riga di quanto realizzai nel 98 su un LJ70. L’idea di base è quella di separare quanto più possibile i sedili anteriori dallo spazio posteriore. Sono state tagliate due tavole di legno MDF spessore 25mm misura 170×110 per la base del pianale e 110×110 per la tavola in verticale dietro i sedili. La tavola del pianale è stata fissata sfruttando le filettature adibite al fissaggio dei sedili posteriori mentre la tavola verticale è stata fissata in basso incernierandola a quella del pianale ed in alto fissandola alle maniglie dei passeggeri, poste sul montante tra lo sportello anteriore e posteriore. Unico difetto di questo materiale è il peso…per me che cerco la cosa leggera è una pugnalata al cuore… Ho preferito però usarlo ugualmente perché è stato ottenuto riciclando un tavolo………

Si ottengono con questo sistema un piano orizzontale ed uno verticale, solidali tra loro, ai quali potranno essere fissati i vari contenitori in plastica e metallo. Nella fattispecie il piano verticale è assegnato a sorreggere, in verticale, i due serbatoi acqua da 50 e 40 litri che comunque poggeranno con la base sulla tavola orizzontale. Sulla tavola orizzontale troveranno appoggio e fissaggio la cassa viveri-pentole-fornello, la cassa attrezzi, il copertone di scorta senza cerchio e quant’altro. Il tetto della vettura sarà adibito ad ospitare solo la tenda.

Tutte le casse e i serbatoi sono fissati alle tavole per mezzo di cinghie in nylon che, attraverso alcuni buchi sul pianale in legno avvolgono le casse bloccandole sul pianale. Le casse in plastica le ho trovate per caso in un magazzino abbandonato del mio vecchio ufficio ed erano, in origine, adibite a contenitore antistatico per piastre elettroniche. Contrariamente a quanto possa sembrare sono robustissime e ben si prestano ad essere utilizzate come contenitori per varia mercanzia.

Chi conosce la HDJ80 sa quanto spazio abbia all’interno se gli si smontano i sedili posteriori…

Qui sotto potete vedere, smontato, il supporto in legno con i fori per il passaggio delle cinghie.

Il lato della tavola che vedete è quello che andrà poggiato sul piano della vettura.

Ovviamente si dovranno far passare le cinghie prima di posizionare il piano in legno sulla macchina.

Andando per gradi vediamo di seguito l’interno della vettura con il pianale montato

Potete vedere le cinghie che saranno successivamente allentate per fissare le casse.

Proseguendo vediamo i primi due pezzi posizionati e fissati: i serbatoi acqua da 50 e 40 lt.

Si fissano le casse in plastica.

Particolare del foglio di legno verticale, incernierato sullorizzontale. La testa del bullone che vedete sul piano orizzontale va a fissarsi sulla filettatura adibita al fissaggio dei sedili posteriori

fissaggio TEMPORANEO alle maniglie passeggero. Per sicurezza ho realizzato anche lo spioncino per usare lo specchio retrovisore…

questo è spazio destinato, teoricamente a 2 gomme di scorta + eventuali e varie che in questo caso saranno i vari zainetti dei motociclisti con un paio di casse con i loro ricambi e le taniche. Forse non sembra ma in questo spazio si sta tranquillamente seduti in caso un motociclista decida di volersi fermare. A tale scopo sto studiando uno pseudo sedile. Non ne parlo visto che è ancora in fase “embrionale”.

Mi auguro che quanto descritto possa esservi utile altrimenti…pazienza

Andrea

 

0 Comments… add one

Leave a Comment