Who's Online
1 registered (1 invisible), 80 Guests and 3 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Newest Members
joaquinkirkw, micia, The Icon, HyperPiz, Arthrospira
5790 Registered Users
Shout Box

Top Posters
Lone Land 5729
Stefano Laberio 4861
marko 3592
Administrator 2328
Alfredo Crivelli - Milano 1885
Top Posters (30 Days)
Alfredo Crivelli - Milano 1
marko 1
Forum Stats
5790 Members
58 Forums
7425 Topics
88963 Posts

Max Online: 487 @ 01/23/20 01:05 PM
Today's Birthdays
No Birthdays
Featured Member
Registered: 05/20/03
Posts: 0
(Views)Popular Topics
Crisi in Libia 3297506
Pneumatici cerchi etc 2124253
Complimenti per il nuovo locale! 1539808
garmin Montana 1395681
censimento relitti aerei 1268501
Altri accessori 1206599
toyota hzj78 1098089
ricerca compagni di viaggio 1050846
Argentina, Cile, Bolivia 985800
Cartografia Egitto-Sudan leggendo Almasy 931931
Menu Sito
March
Su M Tu W Th F Sa
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31
Sahara.it last posts
Page 12 of 13 < 1 2 ... 10 11 12 13 >
Topic Options
#16021 - 05/19/03 07:52 AM Re: olii Defender
Lucab Offline
Member

Registered: 05/05/03
Posts: 54
Quote:
Messaggio inizialmente inserito da mstis:


Contento tu contenti tutti \:D chissà perchè malgrado quento dici i differenziali vanno a farsi benedire \:o forse perchè non sanno leggere \:D
Ciao



C'è ben poca gente che fa i tagliandi a intervalli stabiliti e poi la roba ovviamente si spacca.
Su una macchina moderna l'olio del cambio si sostituisce mediamente ogni 100.000 km, prova a fare la stessa cosa su un Land.
Su un Land Rover la manutenzione deve essere intensiva mentre tanti pensano che sia indistruttibile, invece non è proprio così.
Per chi vuole approfondire l'argomento "manutenzione intensiva" consiglio la lettura delle magnifiche tabelle manutenzione del manuale Haynes, sono redatte da meccanici specializzati Land Rover e sono completamente rivisitate rispetto a quelle consigliate dalla casa.

Inoltre c'è un motivo importante per il quale non si dovrebbe usare l'olio sintetico nei vari organi di un mezzo utilizzato per spedizioni negli angoli remoti del mondo.
Se per un qualsiasi motivo (una eventuale riparazione) si deve eliminare l'olio di un organo, e questo olio era sintetico, sarà praticamente impossibile ritrovare lo stesso olio sintetico in un posto tipo Niger o Mauritania ma anche nella vicina Tunisia.
GLi olii sintetici non sono compatibili con altre marche di olii sintetici figuriamoci con gli olii minerali che invece abbondano nelle aree disagiate. A causa degli avanzi di olio sintetico che non si legano si verifica tra gli ingranaggi il fenomeno della cavitazione, cioè la creazione di bolle di vuoto tra le superfici.Dove c'è vuoto non c'è olio e dove non c'è olio non c'è lubrificazione.
Il fenomeno dell'incopatibilità tra olii è facilmente verificabile in quanto si crea un certo tipo di schiuma superficiale molto densa.
A meno che uno non decida coraggiosamente di portarsi in spedizione un fustino dello stesso olio che monta questo è un problema da non sottovalutare.

Top
#16022 - 05/19/03 11:10 AM Re: olii Defender
mstis Offline
Member

Registered: 12/22/01
Posts: 482
Loc: *
Quote:
Messaggio inizialmente inserito da Lucab:



CUT
Inoltre c'è un motivo importante per il quale non si dovrebbe usare l'olio sintetico nei vari organi di un mezzo utilizzato per spedizioni negli angoli remoti del mondo.
Se per un qualsiasi motivo (una eventuale riparazione) si deve eliminare l'olio di un organo, e questo olio era sintetico, sarà praticamente impossibile ritrovare lo stesso olio sintetico in un posto tipo Niger o Mauritania ma anche nella vicina Tunisia.
GLi olii sintetici non sono compatibili con altre marche di olii sintetici figuriamoci con gli olii minerali che invece abbondano nelle aree disagiate. A causa degli avanzi di olio sintetico che non si legano si verifica tra gli ingranaggi il fenomeno della cavitazione, cioè la creazione di bolle di vuoto tra le superfici.Dove c'è vuoto non c'è olio e dove non c'è olio non c'è lubrificazione.
Il fenomeno dell'incopatibilità tra olii è facilmente verificabile in quanto si crea un certo tipo di schiuma superficiale molto densa.
A meno che uno non decida coraggiosamente di portarsi in spedizione un fustino dello stesso olio che monta questo è un problema da non sottovalutare.


*******

??????????????????????????????????????????

hai qualche fonte tecnica ufficiale ?? per me questa è una leggenda metropolitana, anzi prove con mezzi cui era stato sigillato da notaio il cofano son andati avanti per molte decine di migliaia di Km rabboccando olio motore di qualunque marca e tipo si trovasse, senza mai sostituirlo, alla fine il motore è stato smontato pezzo per pezzo risultando perfetto, l'olio è stato mandato in laboratorio ed è risultato O.K. !!!
forse eri troppo giovane quando si son fatte queste prove.
Per come dici gli oli semisintetici ampiamente diffusi sono dei miraggi o delle chimere, che pure in laboratori oggi si fanno \:D
Che ricordi l'unica auto ad avere avuto problemi al cambio per un olio sintetico"forse" (almeno così scrisse Autosprint) è stata la Ferrari TT 12 di F1 ai tempi di C. Reagazzoni, con l'olio del cambio che faceva microemulsione con aria causa vibrazioni velocità di rotazione ed infrasuoni !!!, era un F1 però, nessun cambio di L.R. gireraà mai come quello di un F1 \:D
In Italia se scarichi un olio sintetico e metti un minerale butti il motore o il cambio perchè cavitano gli ingranaggi ????
sai quanti mezzi si sarebbero già scassati ??? \:D \:D \:D
Ciao

Top
#16023 - 05/19/03 12:35 PM Re: olii Defender
Lucab Offline
Member

Registered: 05/05/03
Posts: 54
Quote:
Messaggio inizialmente inserito da mstis:


*******

??????????????????????????????????????????

hai qualche fonte tecnica ufficiale ?? per me questa è una leggenda metropolitana, anzi prove con mezzi cui era stato sigillato da notaio il cofano son andati avanti per molte decine di migliaia di Km rabboccando olio motore di qualunque marca e tipo si trovasse, senza mai sostituirlo, alla fine il motore è stato smontato pezzo per pezzo risultando perfetto, l'olio è stato mandato in laboratorio ed è risultato O.K. !!!
forse eri troppo giovane quando si son fatte queste prove.
Per come dici gli oli semisintetici ampiamente diffusi sono dei miraggi o delle chimere, che pure in laboratori oggi si fanno \:D
Che ricordi l'unica auto ad avere avuto problemi al cambio per un olio sintetico"forse" (almeno così scrisse Autosprint) è stata la Ferrari TT 12 di F1 ai tempi di C. Reagazzoni, con l'olio del cambio che faceva microemulsione con aria causa vibrazioni velocità di rotazione ed infrasuoni !!!, era un F1 però, nessun cambio di L.R. gireraà mai come quello di un F1 \:D
In Italia se scarichi un olio sintetico e metti un minerale butti il motore o il cambio perchè cavitano gli ingranaggi ????
sai quanti mezzi si sarebbero già scassati ??? \:D \:D \:D
Ciao


scusa mstis, io e te già ci conosciamo? perfavore rispondi a questa mia semplice domanda

Top
#16024 - 05/19/03 08:20 PM Re: olii Defender
mstis Offline
Member

Registered: 12/22/01
Posts: 482
Loc: *
Quote:
Messaggio inizialmente inserito da Lucab:


scusa mstis, io e te già ci conosciamo? perfavore rispondi a questa mia semplice domanda


*****

????????????????????????

non ricordo di avere conoscenti con un 110 ht TD

Top
#16025 - 05/19/03 11:54 PM Re: olii Defender
Lucab Offline
Member

Registered: 05/05/03
Posts: 54
Quote:
Messaggio inizialmente inserito da mstis:


*****

????????????????????????

non ricordo di avere conoscenti con un 110 ht TD



No sai, faccio questa domanda perchè forse hai fatto il passo falso di sconfinare con la confidenza, non sono affatto offeso se mi hai dato del pivellino senza neppure conoscermi, anzi, mi confermi il fatto che, purtroppo, dietro ad un dettaglio anagrafico spesso si cela tanta arroganza , in questo caso aggiungerei poi un pizzico di strafottenza.
Mi hai pure fregato, perchè se davvero sei più vecchio di me dimostri molta più giovinezza da come scrivi, poi con tutti i \:D che metti ....
E' triste ed allo stesso tempo affascinante, ma gli unici che a questo mondo hanno il diritto assoluto dell'arroganza, dato dalla sapienza, quasi sempre parlano con il sussurro della modestia.
E' ancora più triste ma molto meno affascinante quando succede il contrario, come in questo caso.

Per l'offesa che hai lanciato non richiedo neanche l'intervento del moderatore perchè spero che tu comprenda sin da subito la differenza tra pacifico (e costruttivo) scambio di informazioni e la guerra di opinione, inutile e controproducente.
In Internet esiste un galateo che si chiama netiquette ed io intendo rispettarlo evitando così messaggi antipatici che possono solo che dar fastidio agli altri navigatori ai quali interessa parlare di Land Rover e di olii come in questo 3D.

Fatto questo doveroso e pacato preambolo, che spero non abbia seguito,metterei da parte i rancori riprendendo (educatamente) in mano il discorso degli olii.

Gli olii sintetici possiedono una struttura molecolare di base ben definita, costruita ad hoc per l'impiego al quale sono destinati.
La differente struttura molecolare tra olii sintetici e olii minerali genera lo stesso fenomeno dell'olio d'oliva insieme all'aceto ma in scala molto più ridotta, invisibile all'occhio umano.
Questi elementi di diversa composizione creano delle bolle di vuoto (cavitazione) nel momento in cui sono sottoposte a pressioni o spostamenti repentini, la stessa cosa succede in nautica quando un'elica in rotazione attraversa il confine di uno strato di corrente d'acqua calda con uno di acqua fredda (concettualmente separati tra loro), il fenomeno aumenta se l'acqua è salata a causa della presenza di particelle di sodio (sale).
Sull'etichetta di molti olii sintetici c'è scritto "compatibile con altri olii", allora se c'è scritto il problema esiste, c'è da fidarsi di quello che scrivono?

Gli olii semisintetici sono un argomento molto interessante perchè uniscono i vantaggi del minerale a quelli del sintetico però, di conseguenza , ne acquisiscono anche i difetti.
Nella mia specialità, che sono i due tempi, posso assicurare che per le canne in ghisa non c'è olio migliore di un semisintetico (l'unico migliore è il ricinato ma con la sua detergenza causa molti problemi), per le canne cromate è necessario spostarsi sugli olii sintetici per l'indotto potere adesivo sulle superfici lisce.
I go cart della classe 100cc fino a qualche anno fa erano tutti con cilindro in ghisa e sviluppavano oltre 30 cavalli a 14.000 giri. Molti usavano il ricinato, ma per una stagione intera un mio caro amico ha usato il tamoil future road semisintetico da 4 euro al litro senza nessunissimo problema nonostante le "allucinanti" velocità di rotazione del motore.
Ma il semisintetico è una questione a parte perchè conserva un legame con i derivati di raffinazione del petrolio, gli addittivi sintetici che vengono aggiunti sono creati ad hoc per legarsi con il minerale.
Comunque non è un olio sintetico costruito per un ben definito utilizzo.

Non c'è dubbio che gli olii sintetici sono migliori degli olii minerali (in certi casi no), ma non tanto come lubrificazione quanto per degradamento alle alte temperature. Indi con un sintetico si può prolungare il periodo di cambio dell'olio.

Io resto dell'idea che nei differenziali di un Land Rover basta ed avanza un buon minerale proprio perchè la degradazione è limitataa. Bisognerà però seguire scrupolosamente la tabella di manutenzione.

Tu scrivi:

"...anzi prove con mezzi cui era stato sigillato da notaio il cofano son andati avanti per molte decine di migliaia di Km rabboccando olio motore di qualunque marca e tipo si trovasse, senza mai sostituirlo, alla fine il motore è stato smontato pezzo per pezzo risultando perfetto, l'olio è stato mandato in laboratorio ed è risultato O.K. !!!"

cosa vuol dire? la renault 11 della mia ragazza ha corso per 40.000 km con un cucchiao d'olio nella coppa e per 100.000 km con lo stesso filtro dell'olio, le stesse candele e lo stesso filtro dell'aria senza nessun problema apparente, dopo 70.000km (a 170.000km) che avevo preso in mano io la situazione manutenzione, la macchina è stata buttata via per la distruzione della guarnizione di testa, probabilmete avrebbe macinato altri 100.000 km.

In Italia se scarichi un olio sintetico e metti un minerale butti il motore o il cambio perchè cavitano gli ingranaggi ???? sai quanti mezzi si sarebbero già scassati ???

sei tu che dici che i differenziali Land Rover muoiono "come foglie d'inverno".

Che ricordi l'unica auto ad avere avuto problemi al cambio per un olio sintetico"forse" (almeno così scrisse Autosprint) è stata la Ferrari TT 12 di F1 ai tempi di C. Reagazzoni, con l'olio del cambio che faceva microemulsione con aria causa vibrazioni velocità di rotazione ed infrasuoni !!!, era un F1 però, nessun cambio di L.R. gireraà mai come quello di un F1

Nel montarci su un olio sintetico da competizione sei tu che paragoni i differenziali di un Land Rover a quelli di una Ferrari, eppoi che c'entra con l'incompatibilità tra olio sintetico e olio minerale.

Accetta il confronto e bando alle offese, sono nuovo di questo Forum ma non sono nuovo alla vita dei Forum, in più mi piace scrivere.

Ciao

Luca

[ 20 Maggio 2003: Messaggio editato da: Lucab ]

Top
#16026 - 05/20/03 05:50 AM Re: olii Defender
mstis Offline
Member

Registered: 12/22/01
Posts: 482
Loc: *
X Luca

Ho pochissimo tempo a disposizione, prendo quindi una drastica scorciatoia :
da quanto hai scritto ho l'impressione che hai preso fischi per fiaschi con buona pace della netiquette che hai messo in mezzo, rileggi quanto ho scritto.
Mi sbaglierò ma da quanto hai scritto sembri molto più giovane di me, questo forse spiega perchè hai frainteso.
Mi fa piacere che hai esperienze kartistiche, le mie risalgono ai telai BM ed ai Parilla, roba di eri dunque, quando gente che poi è arrivata in F1 ancora girava alla Piasta d'Oro ed era "ragazzina" (la gente)
Con questo ho chiuso la dialettica.

[ 20 Maggio 2003: Messaggio editato da: mstis ]

Top
#16027 - 05/20/03 06:23 AM Re: olii Defender
Alfredo Crivelli - Milano Offline
Senior

Registered: 12/17/01
Posts: 1885
Loc: Milano
L'idea che a qualcuno interessi molto la discussione tecnica che avete intrapreso (e altre che ancora verranno, spero), e che apprezza molto la vostra competenza può farvi rinsavire?
Sinceramente, Alfredo

Top
#16028 - 05/20/03 06:42 AM Re: olii Defender
Lone Land Offline


Senior

Registered: 12/16/01
Posts: 5729
Loc: Italia
INTERVENTO DEL MODERATORE
Mi vedo costretto ad intervenire con un semplice suggerimento:
Attenersi ai fatti possibilmente documentando le informazioni date.
informazioni tipo "...ho sentito dire che"; "...dicono che" possono certamente essere fornite, ma non possono essere ovviamente sostenute a spada tratta!

Se qualcuno decide di chiarirsi in merito a "presunte" offese (ovvero riguardo alla volontarietà o meno di esse), suggerisco di farlo in privato.
Una onesta rettifica di quanto detto (magari sotto l'impulso dell'impeto o con difetto di dialettica) potrà poi servire a chiarire il "misanderstanding" senza ingenerare "guerre sante"! \:\(
_________________________
Lone Land
(the Lone Rover)

Top
#16029 - 05/20/03 09:25 AM Re: olii Defender
Lucab Offline
Member

Registered: 05/05/03
Posts: 54
Quote:
Messaggio inizialmente inserito da Lone Land:
INTERVENTO DEL MODERATORE
Mi vedo costretto ad intervenire con un semplice suggerimento:
Attenersi ai fatti possibilmente documentando le informazioni date.
informazioni tipo "...ho sentito dire che"; "...dicono che" possono certamente essere fornite, ma non possono essere ovviamente sostenute a spada tratta!

Se qualcuno decide di chiarirsi in merito a "presunte" offese (ovvero riguardo alla volontarietà o meno di esse), suggerisco di farlo in privato.
Una onesta rettifica di quanto detto (magari sotto l'impulso dell'impeto o con difetto di dialettica) potrà poi servire a chiarire il "misanderstanding" senza ingenerare "guerre sante"! \:\(


Lone, che è il moderatore, giustamente chiede che qualsiasi argomento venga supportato da testi inconfutabili.
Per dimostrare che io non mi sognerei mai di sostenere una discussione con i "sentito dire" ho cercato e trovato molto velocemente in rete la documentazione che prova l'effetto della cavitazione dell'olio quando sono presenti impurità.
La documentazione si intitola THE EFFECT OF IMPURITIES ON JET-CAVITATION ed è accessibile all'indirizzo http://fluid.power.net/techbriefs/hanghzau/5_2_12.pdf .
Purtroppo è in inglese ma per rendere comprensibile il senso del documento a chi l'inglese non lo mastica traduco qualche riga tra le più salienti:
"In the birth process of cavitation, nuclei of all kinds play an important role. Impurities of fluid (liquid, gas,
or solid) can act as cavitation nuclei. The growth of a cavitation void starts typically from a "weak spot",which tends to reduce the tensile strength of fluid.
"
traduzione:
"Nel processo di innesco della cavitazione, qualsiasi tipo di particella gioca un importante ruolo.Le Impurità di fluidi (liquidi, gassosi o solidi) possono agire come particelle di cavitazione.
Lo sviluppo dell'innesco di vuoto di cavitazione parte tipicamente "da un punto debole", che tende a ridurre la resistenza alla trazione del liquido."

Ritornando alla discussione della compatibilità degli olii è chiaro quindi che se due olii non sono compatibili e non si legano, le particelle libere di olio in sospensione sono a tutti gli effetti delle impurità che fungono da inneschi per la cavitazione. In pratica delle prefratture in un fluido omogeneo.

Laddove c'è il vuoto della cavitazione non c'è olio e dove non c'è olio non c'è lubrificazione.

Se non è ancora sufficente questo documento per quanto ho sostenuto basta andare su google e scrivere come parola chiave "cavitation oil impurities" e cercare tra le migliaia di documenti che saltano fuori.

*L'offesa non è affatto "presunta", io sono una persona che quando sbaglia è pronta ad ammetterlo e non cerco mai di arrampicarmi su per gli specchi. Quando però nel discorso mi piantano paletti di età per me è una cosa inaccettabile.
Nutro profondo rispetto per chi ha più anni di me, anzi, la mia passione nasce grazie a dei "vecchi" generosi che rigrazio ogni sera, Ma allo stesso tempo pretendo rispetto per me e per quello che dico (scrivo, affermo).

[ 20 Maggio 2003: Messaggio editato da: Lucab ]

Top
#16030 - 05/20/03 10:15 AM Re: olii Defender
Lone Land Offline


Senior

Registered: 12/16/01
Posts: 5729
Loc: Italia
Apprezzo molto la documentazione!
Contribuirà a far si che ciascuno possa arricchire le proprie conoscenze cominciando a individuare criticamente la scelta più giusta e non solo perchè "...l'ha detto tal dei tali"! ;\)

Dico inoltre la mia.
1) Risulta anche a me che l'utilizzo di oli GL5 laddove sono prescritti oli GL4 presenta il rischio di corrosione delle parti in rame o sue leghe.
Alcuni GL5 (ESSO) specificano però nelle schede tecniche la compatibilità con ingranaggi che prescrivono GL4. Va ribadito però che la regola NON è generale!
2) Posso confermare che è sconsigliato (per i motivi già citati di incompleta miscelazione) il mix di oli sintetici e non.
Il principale vantaggio degli oli sintetici è la loro maggiore durata (stabilità delle caratteristiche per tempi maggiori e sotto condizioni gravose di utilizzo).
NON è una regola assoluta che un olio sintetico è meglio di un minerale su qualsiasi motore.
Concludo con una mia vecchia frase (che ho scoperto è divenuta una "citazione" \:D su altri forum) :
"...chi si attiene alle specifiche del costruttore NON SBAGLIA MAI!" \:D
_________________________
Lone Land
(the Lone Rover)

Top
Page 12 of 13 < 1 2 ... 10 11 12 13 >

Moderator:  Lone Land