Who's Online
0 registered (), 36 Guests and 3 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Newest Members
maat, griffinbrook, Robert Maure, 1972, Alessio P.
5744 Registered Users
Shout Box

Top Posters
Lone Land 5729
Stefano Laberio 4841
marko 3569
Administrator 2327
Alfredo Crivelli - Milano 1868
Top Posters (30 Days)
maat 1
Forum Stats
5744 Members
58 Forums
7396 Topics
88822 Posts

Max Online: 487 @ 01/23/20 01:05 PM
Today's Birthdays
No Birthdays
Featured Member
Registered: 08/18/05
Posts: 2
(Views)Popular Topics
Crisi in Libia 1722970
Pneumatici cerchi etc 1280022
censimento relitti aerei 774074
Altri accessori 738328
ricerca compagni di viaggio 677834
garmin Montana 610901
toyota hzj78 586273
Argentina, Cile, Bolivia 525914
Complimenti per il nuovo locale! 524454
Cartografia Egitto-Sudan leggendo Almasy 404241
Menu Sito
April
Su M Tu W Th F Sa
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Sahara.it last posts
Topic Options
#23156 - 04/30/02 07:35 PM Oli per 4-Runner
Lone Land Offline


Senior

Registered: 12/16/01
Posts: 5729
Loc: Italia
...a gentile richiesta:
Che oli ritenete che siano i più idonei per il ns. beneamato 4-Runner?

Per il motore mi sono già espresso con la mia preferenza per il Castrol GTX3 (che sembra ben contrastare la tendenza alla bassa pressione del mio circuito). (Fermo restando che sono più che mai convinto che si tratti solo di un problema di sensore).
Contrariamente a quanto dicono alcuni denigratori :p il mio 4-Runner NON consuma olio!
Per il ponte posteriore mi accingo ad un cambio e, considerato che l'ultima volta ho "fatto fare" alla Toyota, devo scegliere la "best option". Il differenziale è autobloccante.
...e per il cambio, il riduttore ed il diff. anteriore?
Voi che fate?
Troviamo il coraggio di fare il nome di marche!
Io sono in genere dell'opinione che è meglio comprare "buoni" oli e risparmiare sui costi cambiandoli da sè (magari più spesso) che farsi mettere degli (spesso pessimi) oli in concessionaria a prezzi massimi e a 30 € l'ora!

Le danze sono aperte! \:D
_________________________
Lone Land
(the Lone Rover)

Top
#23157 - 04/30/02 08:00 PM Re: Oli per 4-Runner
Butch Cassidy Offline
Member

Registered: 03/20/02
Posts: 86
Loc: currently in Bolivia
a quanto pare sei un maniaco dei lubrificanti peggio di me(anch'io li cambio da soli,avendo visto spesso come nelle officine,anche in quelle migliori,non disdegnino spesso di usare olio Cuore...
io dico la mia...se il motore sta messo bene e non consuma olio(e,caro Lone Land,sò contento per il tuo 4-runner,stando a vedere la sete di lubrificante che hanno quelli degli altri frequentanti di questo forum...), allora,se non è nuovo,io cambierei il corrente lubrificante usato con quello che uso io,Shell helix ultra 5w40,totalmente sintetico,o col Mobil 1 sintetico 5w50(o,meglio,0w30,che garantisce ottimi risparmi di carburante),facendo però un paio di cambi d'olio a 1550 / 2000 km,per lavare il motore e levare le morchie('sti due sono olii raffinati e altamente detergenti...)...costano un botto,ma il risparmio sul carburante lo vedi al primo pieno...e poi,la pulizia delle arterie della mia jeep non ha prezzo..e penso che qualcuno di voi la pensa come me.
Sulla trasmissione,ho avuto il piacere di collaudare lo shell Transaxle 75w90,tutto sintetico anche lui,e se non mi magna le guarnizioni della mia jeep fatte per olii di tipo vecchio GL3/GL4,va benissimo allora anche sulle vostre fuoristrada,sia 4runner che soprattutto i landoni..costa anche questo un botto,ma ,dato che non lo cambi gni 10000,ancor di più noti i vantaggi sul risparmio di broda...Lone,sul tuo 4runner,non so se puoi metterlo sul diff.posteriore...se il tuo autobloccante è di tipo lamellare,allora ci vuole l'olio specifico per autobloccanti,o devi aggiungere l'additivo specifico(minchia quanto puzza l'additivo!!)
Non so se definire lamellare il tipo di diff.autobloccante che ho in mente sia esatto...magari vi fo un disegnino..o magari si chiama proprio lamellare!!Comunque,nel cambio,riduttore e diff.anteriore(e ,per chi lo ha,quello centrale),'sto shell va benissimo!!e poi lo usano ferrari e porsche,quindi immagina a che temperature può arrivare...parola agli esperti!
P.S...scusate,ho un pò rotto i cogl... co 'sti olii shell,ma veramete ho avuto dei cambiamenti impressionanti..giuro che non li nomino più!!

[ 30 Aprile 2002: Messaggio editato da: Butch Cassidy ]

Top
#23158 - 05/01/02 05:51 PM Re: Oli per 4-Runner
massi[+] Offline

Senior

Registered: 01/10/02
Posts: 1021
Loc: Switzerland
ma guarda un po se il primo maggio, torno a casa e mi tocca parlare di olii \:o
vedi, butch, chi difende strenuamente il gtx3 lo fa proprio perchè NON è sintetico.. è nato da minerale al 100%, almeno così era in origine, oggi la versione protection+ e ancorpiù la magnatec (che in infatti evito) penso abbiano qualche addittivo ma la base resta quella tradizionale.
Questo comporta come unico problema, rispetto ai sintetici dei quali parli tu, la minor durata, cioè col tempo degradano la loro capacità lubrificante, questo li rende “benzinosi” anche a 5o6mila km se il motore è scassato ma in compenso non lasciano incrostazioni dovute agli addittivi. Comunque ho sempre visto motori di clienti che viaggiavano a gtx3 senza incrostazioni sotto i pistoni etc.
In realtà il futuro sarà dei sintetici e questa strada è stata aperta dal mitico mobil1. Già da qualche anno nei cambi delle vetture (hanno iniziato i francesi con le citroen) non esiste più il rabbocco olio cambio-diff; all'interno, olii totalmente sintetici permettono una durata di molte decine di migliaia di km senza diminuire le caratteristiche di viscosità e di volume (pochi vapori). Questo ora si stà spostando anche sui motori, olii totalmene sintetici garantiscono tagliandi lunghissimi che una volta non erano pensabili (fiat, volkswagen, ford), questo per ragioni ecologiche derivanti dal difficile smaltimento di queste sostanze.
Ma ora sorgono i dubbi,
Quelli ecologici-futuribili: Un olio totalmente minerale che duri metti 80.000km può essere un risultato auspicabile se pensiamo in 80.000km la durata di una vettura contemporanea.. Infatti nel mondo odierno, la disincentivazione dell'uso delle vetture (road pricing, park pricing, ztl) nei centri urbani, porterà a pensare l'autoveicolo in funzione di soli spostamenti a mediolungo tragitto (per gli altri si useranno metodi di trasporto collettivi) e perciò l'auto diventerà obsoleta tecnologicamente ed esteticamente in circa 5 anni con max 80.000km, a questo punto sarà pronta per la demolizione. Infatti le finiture e le dotazioni delle autovetture attuali appaiono a noi, che discutiamo di veicoli solidi in grado di macinare anche 2-300.000km, diciamo “fragili”, ma in realtà il mercato di questi mezzi avrà rotazione penso in un range (non rover) di 5-7 anni perché non sarà più auspicabile tenere in circolazione mezzi non all'avanguardia tecnologica (che poi viene venduta coi nomi di sicurezza, ecologicità, comfort, durata) e non alla “moda” come design-dotazioni.
Conclusione : Come faremo a riciclare tutti questi materiali compreso l'inalterabile olio 100%sintetico che sembra indistruttibile?? Forse ripulendolo e rimettendolo nelle nuove auto, ma neanche perché non sarà adeguato ai nuovi requisiti prestazionali..

Quelli pratici-attuali
Il futuro automobilistico ci dimostra, contaminando anche i fuoristrada ( non solo roba tipo il bmw o simili ma basti pensare anche al solo TD5), che il motore sarà pensato per essere “no user servicable”, per motivi vari che ci vengono presentati come: sicurezza, rispetto delle omologazioni, rispetto delle norme ecologiche etc etc. L'olio minerale al 100% entra in questo quadro permettendo una vettura senza manutenzione per tutta la sua vita, se ci dovrà essere manutenzione sarà di esclusivo appalto delle officine dalla casa, (i liquidi coi quali le vetture escono dalla fabbrica non sono reperibili sui mercato al pubblico e talvolta hanno colori particolari per evidenziare la manomissione).
Conclusione: gli olii 100% minerali rispondono a questi requisiti, senza rispondere ad altre esigenze (le nostre ) che fanno parte di uno scenario “passato”; al fine dalla sua vita (solo 80.000km) l'auto “moderna” sarà piena di incrostazioni ma tanto verrà demolita perché senza mercato e perciò questo non rappresenterà un problema.

MA le nostre auto non hanno queste esigenze.. per questo non trovo sensato usare olii sintetici nel motore.

Così la penso io…
Nel motore: Gtx3
Transaxle, cambi land nuovi: Taf-x
Vecchi differenziali: un classico: Castrol epx 80-90 è buono, dura parecchio e costa poco
Differenziali atobloccanti: HypoyLsd, ottimo c'era anche il K309 (mi sembra) ma l'hanno ritrato.
Cambi manuali mitsu e qualche toy: Sintrax
Altri cambi Castrol ep 80-90(come i diff ma senza X, riduttori Castrol Saf-x
Cambi automatici inglesi Castrol Atf+

Scusate tutti se ho scritto una pizza infernale…
\:D
bye, massi
_________________________
To the traveler the night can conceal both the wonder and the devil
(From the ancient sumerian Instructions of Šuruppag)

- Y60 td6 Patrol wagon highroof "the Smallbus"
- Y61 tdi6 Patrol wagon "the croc"

Top
#23159 - 05/02/02 02:55 PM Re: Oli per 4-Runner
Butch Cassidy Offline
Member

Registered: 03/20/02
Posts: 86
Loc: currently in Bolivia
massi,ti prego,non volermene...ho letto 5 o 6 volte il tuo post...ma,sarà che sto sotto al sole col portatile da 6 ore...sarà che ho bevuto già 5 amaretti di saronno e succo d'arancia...ma non ho capito una cosa...insomma..vuoi dire che gli olii totalmente sintetici lasciano incrostazioni...(strano,ma se me lo confermi,mi fido di te,dato che di solito non apro motori ogni giorno...)..o forse ho capito una verza...cioè,io,come qualcuno di voi,ho una macchina di 17 anni fa,ma da quando ho cambiato il motore ho usato sempre lo shell sintetico che dicevo sotto..peraltro,con ottimi risultati finora...ciò alla lunga mi pregiudicherà qualcosa o mi incrosterà il criaturo che ho sotto il cofano??o usandolo sempre il bambino camperà 100 anni??(come pensavo io prima di leggere il tuo post,ora sono un pochino confuso...)...o forse intendevi dire che usare oli super raffinati in macchine di vecchia concezione è sprecato?
P.S... uso quei prodotti stracostosi della shell,e li cambio anche spesso,non perchè sono pirla,ma posso averli a prezzi violentemente più bassi di quelli di listino..(ad es.,lo shell helix ultra 5w40 di listino batte circa 27mila ricche lire,io lo pago meno di 10 mila...altrimenti al mio rottame davo del bell'olio Cuore...)
grazie by Maurizio
P.S. del P.S.sssstando a test che ho potuto verificare di persona,motori utilizzanti olio totalmente sintetico(non dico più la marca perchè sennò qualcuno mi denuncia per pubblicità sfacciata,altro che occulta...)testati 300 o 400mila chilometri lasciavano il motore pulito come uno specchio e le superfici di attrito molto meno consumate rispetto ad altri olii...test che ho verificato io dal vivo!!(vabbè,in famiglia ho qualcuno nell'industria petrolchimica...)

[ 02 Maggio 2002: Messaggio editato da: Butch Cassidy ]

Top
#23160 - 05/03/02 07:24 PM Re: Oli per 4-Runner
massi[+] Offline

Senior

Registered: 01/10/02
Posts: 1021
Loc: Switzerland
beato te che le pile ti durano così tanto \:D

Non ho ampissima esperienza di olii 100% sintetici, infatti non ti ho scoraggiato ad usarli, ti ho detto che gli olii sintetici, in particolare i 100% hanno come scopo (oltre al tentare di arginare il viscosity breakdown) quello di permettere tagliandi di decine di migliaia di km, fino ad un futuro che permetterà di non fare più cambi olio per tutta la durata del motore.

Ora, la mia esperienza personale, mi ha portato a osservare smontando motori (ora da qualche anno non lo faccio più di mestiere, sono diventato architetto ;\) ma l'officinetta è sempre li..) che l'uso di sinetici favoriva l'accumulo di morchie nel motore, in particolare sotto i pistoni dove l'olio viene "spruzzato" da appositi ugelli. questo non veniva riscontrato nelle macchine di clienti che tagliandavano sempre con gtx3 (è diffuso come olio).
Questo penso sia dovuto al fatto che in certe condizioni di temperatura e forse di sbattimento gli addittivi si "separano" dalle basi e visto che molti addittivi "lavano" il motore, si sviluppa un effetto tipo detersivo senza tensioattivi, lo sporco levato da una parte si accumula col detersivo in altre zone dove non vi è diretto attrito di parti in movimento che muovono meccanicamnte l'olio. Il mio stesso motore che ora ha 180.000 dopo averlo rifatto (ne aveva 120.000) lo ho osservato l'anno scorso quando ho staccato la coppa per porre termine a copiose perdite dalla stessa e ho potuto osservare da sotto i pistoni: erano pulitissimi come d'altronde gli interstizi interni che ho potuto osservare. Questo nonostante il mio vecchio mitsu soffra di vari problemi.. \:\(

In conclusione la mia idea è che gli olii sintetici siano destinati a rispondere a requisiti prestazionali che non sono i nostri.. contrariamente all'utente medio noi ci curiamo del veicolo controllandolo e tagliandandolo, perciò ci possiamo permettere di consumare un po più d'olio o di cambiarlo più spesso ed evitare di incappare nei rischi /dubbi del sintetico o semitale, che invece è nato per facilitare la vita di chi la macchina la usa come un banale strumento che non deve rompere i cogl****(mio padre ad esempio).
Ciò non toglie che l'olio che usi tu possa essere esente dai problemi sopracitati.. ma se vai a vedere il sito Castrol usa vedrai che il gtx (che come dicevo ieri non è certo quello stesso degli anni 70) viene consigliato nell'uso sportivo e ce n'è una versione per motori datati che si chiama mileage (e qui spero di sapere se Alvise in Canada l'ha mai visto :rolleyes: ). Questi rispondono e eccedono ai requisiti prestazionali richiesti, l'unica differenza è che non ti dicono che durano 10.000km o più come invece propagandano negli olii sint che pure la castrol produce.

scusate ancora per sta megapizzaII \:D
bye, massi
_________________________
To the traveler the night can conceal both the wonder and the devil
(From the ancient sumerian Instructions of Šuruppag)

- Y60 td6 Patrol wagon highroof "the Smallbus"
- Y61 tdi6 Patrol wagon "the croc"

Top

Moderator:  Lone Land